lunedì 4 giugno 2018

Opinione: The Dream, di Rebecca Daniels

https://amzn.to/2srEfOJ
Cliccando sulla Cover si va su Amazon

Una ragazza viene ritrovata da una senzatetto nell’hotel Alexandra. È stata torturata, ma non è morta. È in coma. E il suo destino è legato a quello di altre giovani uccise da un assassino seriale i cui delitti, simili a quelli del mai dimenticato Strangolatore di Boston, gli hanno fatto guadagnare il soprannome di De Salvo Junior. La polizia non ha piste da seguire e non può far altro che richiedere l’intervento di Katie Corfield e Matt O’Brien per andare a caccia di informazioni nella mente della sopravvissuta. Ma Katie non troverà soltanto indizi sull’omicida nei ricordi di Diana Sloane. La memoria della ragazza si rivelerà una trappola pronta a scattare e al suo interno una nuova minaccia attende Katie, una minaccia che arriva dal passato e che ha aspettato anni nell’ombra per poter tornare.

° °   ° ° °   ° °   ° °   ° ° °   ° °

Ritornano Katie e Matt, con un'altra avventura sul filo del rasoio.
Questa volta i giovani si trovano a dover affrontare qualcosa di estremamente rischioso, poiché sono stati interpellati dalla polizia per entrare nella mente di una ragazza in coma, vittima di un Serial Killer su cui non hanno alcun indizio. Per loro la pericolosità è data dalla mente della giovane, di cui non sanno nulla, che potrebbe essere cosi traumatizzata da risultare difficile da riportare alla realtà; oltre il rischio che lei possa morire e chissà quale fine potrebbero fare i due protagonisti se rimanessero fino quel momento nel suo cervello.
Ma non sarà solo questo a minacciare la loro vita, infatti già dai primi capitoli (l'inizio della vicenda) qualcuno o qualcosa mette in guardia Katie su quell'investigazione, la avverte di stare alla larga o succederanno brutte cose.

Katie però non si tira indietro, non con altre ragazze in pericolo ed una giovane intrappolata nella sua mente, chissà dopo quali atrocità vissute. Decide di non parlare a Matt di questo "sogno" e di quella minaccia che le si era manifestata, perché il tempo scorre e devono trovare risposte al più presto.
Sarà un azzardo che metterà tutto in pericolo, poiché c'è qualcosa in agguato nel "sogno" di Diana che attende Katie impaziente, con un piano in mente e la furbizia di rigirarsi la ragazza (ingenua su questa situazione in cui si trova) a suo piacimento.

Ci saranno varie voci a narrare questa avventura. Tra le principali, ovviamente, Katie e Matt, qualche volta la polizia interverrà, ma compariranno anche il Killer e altre persone che scoprirete leggendo il romanzo.
Un storia avventurosa e ricca di mistero, che fino agli ultimi capitoli non ti permette di capire il quadro generale, ma alla fine tutta la tela viene illuminata e comprendi ogni passaggio.
Inoltre scopriremo di più riguardo al passato di Katie e Matt, dell'incidente che li ha legati e segnati con questo dono, ma conosceremo anche un'altra presenza, misteriosa, che speriamo Rebecca ci spiegherà meglio più avanti.

Una lettura interessante e, come già dicevo, ricca di avventure col ritmo incalzante.
Tutto accade molto rapidamente e, grazie ai vari punti di vista, riusciamo a vedere da più angolazioni la vicenda, facendoci venire (a volte) più domande che trovare risposte durante la lettura.
Piacevole e scorrevole, un thriller dalle tinte sovrannaturali, ma che non esagera.
Aspetto con ansia il prossimo capitolo di questa saga, perché dal finale si preannuncia un prossimo volume (almeno!).

Se non avete letto il precedente "The Gift" (trovate la mia opinione QUI), forse non è necessario leggerlo, si capisce lo stesso la storia, ma si perdono dei dettagli.
Consiglio di recuperare anche quel primo capitolo, ma non è essenziale.

Se invece lo avete già letto, non potete dire di no a questo, ancora più bello.
Buttatevi e mi direte.

Nessun commento:

Posta un commento