mercoledì 18 novembre 2015

Opinione: "Mondo Senza Fine", di Ken Follett



Titolo: Mondo Senza Fine
Autore: Ken Follett
Pagine: 1367
Editore: Mondadori



*°* °*° *°* °*° *°*

TRAMA

È il 1327. Il giorno di Ognissanti quattro bambini si allontanano di nascosto dal priorato di Kingsbridge e assistono per caso nella foresta all'omicidio di due uomini. Da allora le vite di questi ragazzi saranno indissolubilmente legate tra loro e, una volta adulti, conosceranno amore, avidità, ambizione e vendetta. Vivranno momenti di prosperità e carestia, malattia e guerra. Ma su ciascuno resterà l'ombra di quell'inspiegabile delitto di cui furono testimoni in quel fatidico giorno della loro infanzia. Ken Follett ritorna al Medioevo ambientando "Mondo senza fine" due secoli dopo la costruzione della cattedrale gotica di Kingsbridge, sullo sfondo di un lento ma inesorabile mutamento - che rivoluzionerà tanto le arti quanto le scienze - in cui ci si lascia alle spalle il buio e si cominciano a intravedere i primi bagliori di una nuova epoca.


*°* °*° *°* °*° *°*



AUTORE

Ken Follett nasce a Cardiff il 5 giugno 1949. Dopo gli studi a Londra, dove ha conseguito la laurea in Filosofia, si occupa di giornalismo facendo il reporter prima per il giornale della sua città e poi per il London Evening News. In seguito inizia a lavorare per una piccola casa editrice di Londra, e in breve diventa direttore editoriale. Nel tempo libero si dedica alla scrittura. In questo periodo scrive alcuni romanzi, usando degli pseudonimi, ma il romanzo che qualifica Ken Follet come talentuoso scrittore professionista è del 1978 e si intitola "La cruna dell'ago", un avvincente romanzo di spionaggio ambientato durante la seconda guerra mondiale da cui è anche stato tratto un film. Dopo il successo de "La cruna dell'ago", l'autore ha proposto altri numerosi romanzi che hanno saputo ispirare film e serie televisive. Oltre allo spionaggio, ha sperimentato altri generi letterari, dando vita a numerosi romanzi avvincenti, tra cui "I pilastri della terra", opera molto amata dai suoi fan e incentrata sulla storia relativa alla costruzione di una cattedrale nell'Inghilterra medievale. E' oggi uno degli autori più apprezzati, appare spesso tra le prime posizioni dei best seller del The New York Times e ha venduto più di 100 milioni di copie in tutto il mondo. E' sposato con Mary e ha un figlio, Emanuele.


*°* °*° *°* °*° *°*



OPINIONE

Che dire….Una lettura impegnativa per la lunghezza del tomo, ma non per la storia in se che è complessa ma davvero molto ben scritta. Intrigante dalle prime pagine ti porta alla fine insieme ai personaggi con cui hai iniziato l’avventura. Caris, Gwenda, Merthin e Ralph, ragazzini che si incontrano per puro caso, tranne i due ultimi che sono fratelli, e che assisteranno a qualcosa che li unirà negli anni successivi.

Per chi ha letto "I Pilastri della Terra" (chi non l’ha fatto dovrebbe) sa già dove ci troviamo: a Kingsbridge, perché questo è un libro successivo, anche se la narrazione tra i due è separata da due secoli.
I personaggi non sono piatti, ne scontati, come le vicende che tengono il lettore incollato alle pagine per scoprire cosa accadrà. Non è un libro facile, ma è realistico. Una cosa che apprezzo molto. Non si puo' dare mai nulla per scontato perché quando pensi di aver capito qualcosa o di poter immaginare cosa stia per accadere, tutto improvvisamente cambia e ti lascia senza parole.

Storie che si intrecciano, viste attraverso gli occhi dei protagonisti durante gli anni. Gioiremo e soffriremo con loro, perchè la bravura di Follett è scrivere in modo tale da far sentire il lettore nella storia, lì con loro. Qualcosa che in pochi riescono a fare ed in pochissimi in un libro così lungo, che dovrebbe portare a stancare, invece più se ne legge, più si ha voglia di andare avanti.
Una lettura decisamente interessante e che mi ha fatto venir voglia di rileggere il primo volume, anche se non ho idea di quando riuscirò a trovarne il tempo.

Un libro stupendo che chiudendolo ti fa mancare i loro personaggi e le loro storie, nonostante c’è ne voglia per arrivare alla fine…e sul finale, devo ammettere che è abbastanza prevedibile, nonostante tutto. Ma non fa nulla, è parte del fascino di questi libri che, dopotutto, valgono la pena di essere letti.
Ho fatto proprio bene a farmi tentare in biblioteca anche da questo (avevo preso il suo predecessore sempre lì anni prima), anche se ho sempre mille altre letture da fare e poco tempo, sono riuscita a ritagliare qualche giorno e sono davvero contenta di averlo fatto:
Consigliatissimo!...Opinione completa su Ciao.it


*°* °*° *°* °*° *°*



DOVE COMPRARLO

Su Amazon:
Copertina Flessibile: 14,45€
Kindle: 6,99€


1 commento:

  1. So che questo libro è stato in testa alle classifiche per molto tempo, ma onestamente non ho avuto il coraggio di acquistarlo...
    Quattro anni fa ho letto " I pilastri della terra", il libro che precede "Mondo senza fine".
    Ricordo che la trama era molto bella, le descrizioni ottime e la ricostruzione storica semplicemente magistrale... il mio unico problema era la violenza e l'efferatezza dei crimini descritta nel libro. Certe scene mi facevano stare male in un modo indescrivibile. L'autore era proprio bravo a farle rivivere con le parole!
    Mi chiedo se il seguito abbia anch'esso questa dose di crudeltà.. tanto per sapere se sia il caso di avventurarmi nella storia con tranquillità o provvista di una massiccia scorta di fazzoletti per le lacrime! ;)

    RispondiElimina