venerdì 2 ottobre 2015

Opinione: "Cannibal Corpse, M/C" di Tim Curran



Titolo: Cannibal Corpse, M/C
Autrice: Tim Curran
Pagine: 293
Editore: Dunwich Edizioni



*°* °*° *°* °*° *°*

TRAMA

Dopo una violenta pandemia, il Paese è in rovina. A ovest del Mississippi c’è una zona infernale conosciuta come le Deadlands. Qui, i vermi della resurrezione cadono dal cielo rossastro, rianimando i morti. E qui le armi atomiche hanno creato legioni di mutanti, mostri primordiali e bizzarri eventi atmosferici.
John Slaughter, motociclista fuorilegge e membro dei Devil’s Disciples, viene catturato. I federali vogliono che guidi la sua vecchia banda oltre il Mississippi, tra i rifiuti nucleari delle Deadlands con l’obiettivo di recuperare una biologa che è tenuta prigioniera in una vecchia fortezza dell’esercito da un gruppo di terroristi. Ciò significherà compiere un’incursione in un territorio pieno di morti viventi, mutanti, sette di sopravvissuti impazziti... e la gang dei Cannibal Corpses, acerrimi nemici dei Devil’s Disciples. Come incentivo c’è la promessa della salvezza di suo fratello, al momento nel braccio della morte. Se Slaughter non riporterà indietro la biologa, l’esecuzione avrà luogo.
Come se non bastasse, su tutto aleggia una presenza antica e diabolica che ha rivendicato le Deadlands. E, a meno che Slaughter non riesca a fermarla, si pulirà i denti con le ultime ossa della razza umana.


*°* °*° *°* °*° *°*



AUTORE

Tim Curran vive nel Michigan ed è l’autore di numerosi romanzi, come Skin Medicine, Hive, Dead Sea e Skull Moon. Per la Cemetary Dance ha partecipato a Four Rode Out, un’antologia di novelle weird western insieme a Tim Lebbon, Brian Keene e Steve Vernon.
Lo trovate online all’indirizzo www.corpseking.com


*°* °*° *°* °*° *°*



OPINIONE
Un libro che mi è stato regalato dalla Dunwich per leggerlo, e mi ha piacevolmente sorpreso.

Lo ammetto, la prima volta che ho letto la trama non riuscivo a farmi un idea della storia, era tutto caotico e sembrava mescolare troppe cose insieme, ma una volta letto......ho capito che il tutto è più confuso ancora!
Mi spiego meglio, questa storia racconta di qualcosa di molto vasto, che non è come in molti altri libri una semplice apocalisse zombie o simili....quì racchiude molto di più, una storia più vasta ma contenuta e pressata, spiegata brevemente attraverso John che le ha vissute queste cose, ma senza soffermarsi troppo sui dettagli.
E questo un pò mi è dispiaciuto, perchè tante cose ho dovuto fermarmi e rileggerle per comprenderle, ma dall'altra parte no, perchè è una storia veloce, avventurosa, horror,...che dev'essere rapida, lasciando anche il lettore tra confusione e sorpresa.

Un racconto forse non propriamente horror, più tra lo splatter e (per come me lo vedevo in testa) il B-Movie....ma attenzione!
[.....]
Questo è più un B perchè ci sono scene esagerate, forzate, caotiche, qusi grottesche....che però rendono la storia interessante!

Non è un libro per schizzinosi o per stomaci deboli, per questo lo definisco anche splatter.
Un libro del genere mai mi era capitato tra le mani, ma son contenta di averlo letto.
In generale, è scritto molto bene, riesce a farti entrare nella storia, a farti entrare in sintonia con John e le sue emozioni, nonostante a volte la storia si sperda un pò dal percorso che leggiamo nella trama....in certe occasioni fa provare ribrezzo o anche un brivido lungo la schiena.....raro per me (se avete già letto altre mie opinioni), ma comunque, visto che di solito ce ne vuole per spaventarmi, lo trovo davvero ottimo che in alcune scene sia riuscito a tenermi inchiodata chiedendomi cosa sarebbe potuto succedere e a farmi venire qualche brivido.
Un racconto davvero originale e scritto molto bene! Su questo nessun dubbio....Opinione completa su Ciao.it


*°* °*° *°* °*° *°*

DOVE COMPRARLO

Su Amazon:
Kindle: 3,99€


Su Mondadori:
Kobo: 3,99€

Su Feltrinelli:
Ebook: 3,99€

Su IBS:
Ebook: 3,99€

2 commenti:

  1. Io sono un'amante dei libri per stomaci forti... nei gialli, però. Questo comunque m'ispira. Mi lascia solo perplessa quel fatto che pressa tante cose, ne ho avuto un'impressione simile anche solo leggendo la trama. Mi è già capitato di leggere un bel libro ma di riuscire ad apprezzarlo solo in parte perchè c'era troppa 'carne al fuoco'...Ma d'altro canto se ci si guadagna in suspance come dici, è un bene. Lo terrò presente fra i miei libri per stomaci forti :D Buon fine settimana :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Son contenta di averti stuzzicato ;)
      Spero ti piaccia, se lo leggi, torna a farmi sapere! :)

      Elimina