giovedì 14 gennaio 2016

Opinione: La Spada di Shannara (il Ciclo di Shannara 1), di Terry Brooks

http://www.amazon.it/gp/product/8804637331/ref=as_li_ss_tl?ie=UTF8&camp=3370&creative=24114&creativeASIN=8804637331&linkCode=as2&tag=viaggiatricep-21"
(cliccando sull'immagine si va su Amazon)

1) La Spada di Shannara
2) Le Pietre Magiche di Shannara
3) La Canzone di Shannara

Le Quattro Terre, un mondo in cui l'equilibrio imposto dall'ordine del Bene vive sotto la costante minaccia di antiche forze demoniache, deve lottare a ogni generazione per preservarsi dall'invasione del Male. A vegliare su di esse, attraverso i tempi, il druido Allanon, ultimo rappresentante di una stirpe di custodi della magia, e la famiglia Ohmsford, erede di una nobiltà ormai dimenticata. Quando il Signore degli inganni torna dal passato, sarà Shea, primo erede della famiglia, a dover riscoprire la propria origine, e con essa il potere che questa le conferisce. Impugnerà così la mitica Spada di Shannara per arginare le forze dell'oscurità. 
Una generazione più tardi sarà Will l'erede della magia degli Ohmsford, e per questo riceverà da Allanon l'incarico di difendere e rinnovare, grazie alla potenza delle Pietre Magiche, la vita dell'Eterea, la mitica pianta che mantiene il Divieto contro il ritorno dei demoni sulle Quattro Terre. Infine quando l'Illidatch, il libro che raccoglie e dà vita alla Magia Nera, tornerà a minacciare ancora una volta l'equilibrio del Bene, saranno la giovane Brin Ohmsford e il fratello Jair a intraprendere, con l'aiuto dell'ultimo druido, un viaggio disperato fino alla sorgente del Male, prima che sia troppo tardi.

 ° °   ° ° °   ° °   ° °   ° ° °   ° °   

Deve esserci sempre un telefilm o film di mezzo per svegliarmi e convincermi (finalmente!) ad iniziare vecchie saghe. 
Visto l'uscita di domani in Italia di "The Shannara Chronicles", ho cercato di leggere in fretta il primo libro per arrivare al secondo e almeno iniziarlo, poichè è stato tratto da quest'ultimo la trama per la serie televisiva. La scelta ancora mi è oscura, ma indagherò. 
 
Un libro difficile da finire, che mi ha fatto faticare molto.
Non riuscivo a prendere ritmo e ogni tanto mi addormentato mentre leggevo…No, non è un brutto libro, Anzi! È solo che a fatica mi facevo coinvolgere nella trama, specialmente in alcuni punti dve mi arenavo.

L’autore racconta attraverso gli occhi di un po' tutti i protagonisti, per tutta la lunghezza del romanzo, mostrando il punto di vista di ognuno.
In alcuni casi è interessante, in altri affonda un po’ la storia e la fa risultare più noiosa. O almeno per quanto mi riguarda.

I personaggi però sono interessanti, ben caratterizzati e, pagina dopo pagina, li vediamo crescere. Soprattutto i giovani fratelli Shea e Flick, a cui ci si affeziona subito, sopratutto visto il destino legato alla discendenza elfica di Shea che lo coinvolge, purtroppo, in questa avventura senza aver scelta in merito, tranne il sangue che gli scorre nelle vene e la possibilità di poter impugnare la Spada di Shannara e sconfiggere il male che sta tornando per distruggere il mondo.
Flick lo seguirà per affetto fraterno, una scelta non facile e che molti non avrebbero fatto;
come lui anche Menion, un loro amico, principe di Leah, viene coinvolto dai fratelli per aiutarli e per amicizia inizia la sua avventura con loro; un personaggio un po' saccente ed antipatico all'inizio, che avremo modo di conoscere meglio e scopire cosa si nasconde dietro la maschera di spavalderia che indossa.
Oltre a loro comparirà una misteriosa figura: Allanon, che li coinvolge i giovani nell'avventura, convincendolo Shea a partire per salvarsi la vita e quella di tutti gli abitanti del mondo.
Assieme a loro ci saranno altre figure, più o meno interessanti, come il nano Hendel, i fratelli elfi Durin e Dayer, Balinor il principe di Callahorn,...e altri che verso la fine faranno la loro comparsa e renderanno la storia un po' più pepata. 

Dal nulla verremo catapultati in un mondo di fantasia, di magia, insieme ai fratelli Ohmsford, costretti a combattere una forza che sembra sempre più forte ed inarrestabile.
Scopriremo solo continuando a leggere in cosa consista questa minaccia e cosa si nasconda dietro la leggenda di questa spada magica.
Ma, come nelle migliori storie, solo nelle ultime pagine sapremo tutta la verità a riguardo.

Un libro molto interessante e ben scritto, che avevo intenzione di leggere già da tempo, ma che ne ho colto l’occasione solo ora, giusto per l’uscita della Serie ispirata alla Saga...e che, essendo una lettrice puntigliosa, dovevo partire la primo libro (per forza) e poi andare avanti col secondo volume.

Per ora vi posso già dire, anche se sono solo all'inizio del Secondo Volume, che La Spada Di Shannara merita una lettura, perchè ci sono vari riferimenti che vengono compresi megio se questo viene letto. Si può anche non fare, perchè alcune cose vengono spiegate, ma si perde qualcosa, quindi lo sconsiglio.

Ho intenzione di guardare anche la Serie domani sera, quindi…..incrocio le dita e speriamo ne valga la pena ^.^

In ogni caso, se vi piace il fantasy, dovete dare una chance e leggere questo libro!

4 commenti:

  1. Avevo già intenzione di iniziarlo (anche io per via della serie :P) ma adesso ho proprio voglia di farlo!

    RispondiElimina
  2. I primi libri si leggono avevolmente, se piace il genere. Ma già dal terzo iniziano a venire a noia: come la quasi totalità dei cosiddetti romanzi di fantasy, hanno tutti la stessa trama: una persona o, più spesso, un gruppo di persone, parte alla ricerca di un oggetto che servirà a sconfiggere le forze del male, contando su una serie di indizi che la cui scoperta si dipana a catena. Il risultato non è altro che il racconto di una caccia al tesoro. Ci saranno pure infinite variazioni sul tema, ma alla fin fine dopo averne letti tre o quattro li hai letti tutti, e quelli di Terry Brooks non fanno certo eccezione.

    RispondiElimina