mercoledì 5 settembre 2018

Review Party: The Chosen Ones (Becoming Luciel 1), di Caitlyn Coral

 
Benvenuti in questa seconda tappa del Review Party dedicato a "The Chosen Ones";
'festa' che andrà avanti ancora per un po' a parlarvi di questo romanzo, uscito da qualche mese e di cui ora vediamo i dettagli e la trama:





Titolo: The Chosen Ones
Autrice: Caitlyn Coral
Data pubblicazione: 23 Maggio 2018
Editore: Genesis Publishing
Serie: Becoming Luciel
Genere: Urban Fantasy/YA








Trama:
«Tu non sei un eroe, Adam. Tu sei quello troppo intelligente per finire nei casini, anche quando i casini vengono da te.»
Il ragazzo annuì, desiderando di nuovo di poter vuotare il sacco e urlare che, solo per una volta, il casino non poteva essere evitato nemmeno da lui, che gli era esploso in faccia e stava ancora raccogliendo pezzi di un puzzle che si rimescolava un giorno sì e l’altro pure, aumentando di volume ogni volta.

La vita di Adam Finch non potrebbe andare peggio: la scelta del college è alle porte, ha appena troncato l'amicizia con il suo migliore amico e, come se tutto ciò non bastasse, iniziare a soffrire di sonnambulismo è la ciliegina sulla torta. L'ultima cosa che Adam desidera è essere additato come il pazzo della piccola cittadina in cui vive, ma niente riesce a impedirgli di lasciare la sua camera e vagabondare di notte. Quando i suoi sogni si fanno più strani e dei lividi iniziano a comparire sul suo corpo, gli stessi che crede di aver ottenuto in sogno, è facile cadere nel panico. Lo è ancora di più quando Nina, una ragazza nella sua classe di Spagnolo, gli rivela di avere il suo stesso problema e che nulla di quella malattia è casuale. Tra incubi terribili, poteri sovrannaturali e il rischio di morire sul serio, Adam dovrà affrontare ciò che uno come lui non ha speranze di superare: una battaglia, la Battaglia degli Eletti.

*  ^  *  ^  *  ^  *
 
Ammetto che sono stata piacevolmente sorpresa dalla varietà di dettagli aggiunti dall'autrice per dare corpo a questo primo romanzo della serie "Becoming Luciel", perché può apparire una storia quasi banale o già sentita (protagonisti timidi, strani ed emarginati, qualcosa di sovrannaturale che li coinvolge stravolgendo la loro vita, bla bla bla), ma riesce a risultare originale creando una storia interessante, mescolando diverse tipologie di mito e fantasy, unendo parecchi colpi di scena, alcuni più prevedibili di altri, che però tengono il lettore col fiato sospeso fino alla fine.

Il protagonista, e voce narrante, è Adam. Un personaggio che potremo dire "prevedibile" in uno YA: piuttosto timido, riservato, belloccio,... A cui iniziano a capitare delle stranezze, infatti ogni notte durante il sogno esce di casa e spesso si sveglia per le strade della sua cittadina, a volte nei pressi di un bosco. Inizialmente senza preavviso, ma andando avanti nel tempo, dei sogni strani lo accompagneranno in questo "vagare" ancora senza senso.
Non è il solo, poiché scopre che anche ad una ragazza che frequenta la sua scuola succede lo stesso fenomeno; e Nina ne sa più di lui convincendolo a parlarne, per affrontare insieme questa "cosa" che sta capitando loro.

Come chiunque al suo posto, Adam non vuole credere alle spiegazioni che Nina ha trovato per dare un senso a ciò che accade loro, eppure non ha scelta. Senza contare che in brevissimo tempo questi sogni cambiano e li portano entrambi a capire che c'è in ballo molto più di quanto avessero mai potuto immaginare; infatti si trovano ad avere a che fare con una battaglia che deciderà i vincitori fra una scelta di Eletti.
Ed il premio? Beh, non ve lo rivelerò, merita di essere scoperto, insieme alle spiegazioni riguardo tutto ciò che sta accadendo.

I personaggi che appaiono non sono così stereotipati come appare ad una prima occhiata. Ok, qualcosa c'è che li rende "già letti", ma riusciremo comunque ad entrare in empatia con loro e metterci nelle loro scarpe, chiedendoci cosa avremmo fatto noi al loro posto.
Ci saranno anche altre figure che appariranno durante la narrazione e mi hanno colpito per la fantasia con cui sono presentati e poi descritti anche caratterialmente (con alcuni infatti avremo a che fare a lungo, conoscendoli meglio).
Come trama, direi originale ed abbastanza imprevedibile tranne qualche dettaglio, ma ho letto di peggio; ad alcuni dettagli arriveremo prima di Adam (o Nina), ma pazienza, non stona con la lettura e non la rende noiosa.

Una lettura davvero piacevole. Il testo scorre rapido ed il susseguirsi di colpi di scena e/o avventure rendono ancora più veloce e leggera la storia da leggere.
Personalmente ho faticato un po' verso la conclusione (diciamo dopo due terzi di romanzo), perché facevo fatica a distinguere alcuni nomi e quindi dovevo fare mente locale per differenziarli, cercando di capire di chi si stava parlando e ricordando cosa aveva fatto quel personaggio in particolare.
Ma mi capita spesso, quindi se avete una memoria "normale" direi che non dovete preoccuparvi.

L'unica pecca del finale è che voglio avere il seguito per scoprire cosa accadrà!
L'autrice chiude il tutto lasciando a bocca asciutta, curiosi di capire come potrebbe andare avanti la storia. Come dicevo inizialmente, mi ha piacevolmente sorpreso in positivo e spero di non perdermi il seguito, scoprendo cosa capiterà ancora...
Vi consiglio di segnarvelo e farci un pensiero (seriamente) sul leggerlo,
e se vi piace il genere, buttatevi, perché penso proprio che vi piacerà molto.

Non dimenticate di seguire tutte le tappe!

Nessun commento:

Posta un commento