domenica 12 luglio 2015

Consiglio del giorno: "Il mio imprevisto più dolce" di Chiara Trabalza



Titolo: Il mio imprevisto più dolce
Autrice: Chiara Trabalza
Pagine: 147
Pubblicazione: 30 giugno 2015


TRAMA


Elena e Liam si conoscono da sempre, sono come fratello e sorella, eppure, a un certo punto, la vita li separa. Quando si rincontreranno dopo molti anni l'affetto e l'amicizia reciproca lasceranno spazio a un amore non previsto che li spaventerà. Il sottile equilibrio che Elena era riuscita a costruire con Liam vacillerà all'improvviso sotto la spinta irrefrenabile della passione. Ma lei non è ancora pronta per una storia d'amore e allontana da sé Liam separando ancora una volta le loro strade. Eppure la vita spesso è imprevedibile e fa un dono inaspettato a Elena regalandole una gravidanza inattesa. Ma Liam è ormai lontano e il destino sembra averli divisi per sempre. Elena è spaventata, confusa, sola. Dovrà prendere una decisione. Rivorrà Liam accanto a sé oppure le sue paure la condurranno verso scelte sbagliate? E Liam sarà in grado di rivelare ad Elena un terribile doloroso segreto del suo passato che per anni lo ha tormentato? Perché alcune volte anche un imprevisto può trasformarsi in un meraviglioso dono se si è disposti a perdonare e a concedere una seconda possibilità.




INTERVISTA ALL'AUTRICE


Iniziamo conoscendo meglio l'autrice dietro il libro.
Su di te ho trovato in rete dell'anno scorso questa breve presentazione:

"Chiara Trabalza vive a Roma, è laureata in Psicologia, sposata e mamma a tempo pieno di due bambine.
Appassionata di libri non potrebbe mai fare a meno del piacere della lettura.
Da sempre scrivere è stata la sua grande passione, coltivata fin da quando era ragazza, un bisogno fondamentale per poter esprimere i suoi sentimenti e i suoi sogni ad occhi aperti.
“Il volo delle lanterne” è il suo romanzo d’ esordio. "

( dal sito http://edeneditori.com/it/prodotto/volo-delle-lanterne/)



Dalla precedente presentazione, sappiamo che scrivi da sempre, fin da quando eri piccola.
Cosa ti ha spinto a buttarti e pubblicare?


Ho sempre molto amato sia leggere sia scrivere. Ho iniziato fin da ragazzina. Quando ho deciso di scrivere il mio primo romanzo, "Il volo delle lanterne", non pensavo che lo avrei davvero pubblicato. Ho iniziato a scriverlo in un momento particolare della mia vita in cui avevo bisogno di buttare giu', nero su bianco, tutto quello che sentivo dentro e così è nato il mio primo romanzo. Non pensavo nemmeno di finirlo a dire il vero e invece alla fine ne è uscita una storia d'amore bellissima lunga ben 400 pagine.
Ho deciso di spedirlo ad alcune case editrici free perché sono contraria all'editoria a pagamento e mi sono detta: "Chiara, se il tuo romanzo è bello e interessante allora troverai una casa editrice disposta a investire su di te e sul tuo talento. Altrimenti pazienza, continuerai a scrivere per te stessa perché ami farlo". Ebbene, con mia grandissima gioia alla fine il mio romanzo è stato scelto da una CE e pubblicato in versione cartacea, disponibile su ordinazione in tutte le librerie d'Italia e su internet. E questa è stata per me una soddisfazione immensa e il coronamento di un sogno.



Questo non è il tuo primo libro pubblicato, come ti sei sentita dopo quella prima esperienza?
Immagino ti abbia spinto a continuare, visto l'ultimo lavoro appena uscito....


Il primo romanzo mi è rimasto nel cuore ed è stata un'esperienza stupenda. Ricordo la mia prima presentazione davanti a un pubblico, alla libreria Arion di Roma.....mi batteva il cuore all'impazzata ed ero emozionatissima ma alla fine è andato tutto bene perché stavo parlando del mio romanzo nel quale avevo investito tutto il mio cuore e nel quale credevo moltissimo. Scriverlo è stata un'esperienza fantastica. Sentivo crescere giorno dopo giorno, pagina dopo pagina, capitolo dopo capitolo, i protagonisti insieme a me, mi affezionavo a loro come fossero persone reali e concrete, mi emozionavo ogni volta che rileggevo qualche pagina. "Il volo delle lanterne" è la storia di un amore profondo che rompe tutti gli argini e tutti gli schemi, spazza via ogni certezza di Miriam, la protagonista e mette a nudo la psicologia e il carattere di ogni personaggio. Ho amato così tanto il mio primo libro e i suoi protagonisti, Miriam e Lorenzo, che ho deciso infatti di scrivere subito un secondo libro. Non potevo aspettare troppo, non potevo stare con le mani in mano. Ed ecco che è nato "Il mio imprevisto più dolce" del quale sono felice, soddisfatta e orgogliosa allo stesso modo e amo Elena e Liam, la loro passione, le loro fragilità, i loro deliziosi battibecchi.



Non hai più pubblicato in cartaceo, ma in Ebook. Come mai questa scelta?

Come già ho detto in una mia precedente intervista, quando mi è stata rivolta questa stessa domanda, per me il libro cartaceo ha sempre avuto un fascino particolare e infatti ho scelto di pubblicare il mio primo romanzo, "Il volo delle lanterne", in versione cartacea. Con questo secondo libro però ho voluto mettermi nuovamente alla prova e tentare la strada dell' ebook per raggiungere anche tutta quella numerosa fetta di lettori che ormai preferiscono di gran lunga un ebook al libro cartaceo. Anche economicamente credo che molte persone preferiscano spendere di meno e leggere più libri poiché, al giorno d'oggi, i libri cartacei costano parecchio. Quindi diciamo che questo secondo libro è dedicato a tutti coloro i quali non hanno potuto leggere, per motivi diversi, il mio primo romanzo e spero, questa volta, di conquistarmi un posto nei loro cuori.



Io sono una poco romantica, sopratutto con i libri....come mi convinceresti a leggere il tuo libro?

Beh, capisco che non a tutti quanti possa piacere il genere del romanzo rosa. E ammetto anche che io come scrittrice sono anche piuttosto dolce e smielata alcune volte :-)
Che ci vuoi fare? Io sono una romantica nata.....ho il romanticismo iscritto nei geni del mio DNA ;-)
Però per convincerti potrei dirti che nei miei libri non c'è solo tanto amore e romanticismo ma anche passione, ironia, battute, litigi. Insomma cerco sempre di usare un linguaggio vario e di descrivere sempre situazioni diverse e disparate che possano incuriosire e interessare il lettore.



L'Angolo dell'impicciona!!!
Botta e risposta, non pensarci e rispondi:


Dolce o salato?
A dire la verità entrambi. Sono un'inguaribile golosa e amo troppo mangiare per poter rinunciare a qualcosa :-)
Cibo preferito?
La pizza senza ombra di dubbio. Potrei vivere solo di pizza. Ma amo molto anche il tiramisù, la panna, il cioccolato.
Montagna o mare?
Assolutamente mare. Mare, mare, mare per tutta la vita. Lo amo così tanto che qualche volta penso di essere la reincarnazione di una sirena magari e che la mia vita precedente fosse sott'acqua.
Tatuaggi? Piercing?Altre body art?
Per adesso ancora niente ma sogno di farmi un tatuaggio da tanto tempo. Mi manca solo un po' di coraggio. Se trovassi qualche amica disposta ad accompagnarmi andrei subito a farne uno!
Capelli colorati o naturali?
Naturali con qualche colpo di sole
Estate o inverno?
Estate, estate, estate.
Cartaceo o ebook?
Il cartaceo è sempre la mia prima passione, non posso negarlo. Amo sfogliare le pagine di un libro, sentirne la consistenza, respirarne l'odore, guardare la copertina. Però trovo che gli ebook siano un'ottima soluzione pratica, comoda ed economica.
Dove leggi di solito?
Dappertutto. Ovunque. Sono una lettrice compulsiva e onnivora.
Ultimo libro letto?
"Una più uno" di JoJo Moyes
Film preferito ?
Il Signore degli Anelli, Grease, L'Attimo fuggente. Ma anche due cartoni Disney che guardo sempre con le mie figlie, "Rapunzel" e "Frozen"
Libro preferito?
Ce ne sono tanti, forse troppi. Scegliendone solo alcuni potrei dire "Una sera a Parigi" di Nicolas Barreau, "Il sentiero dei profumi" di Cristina Caboni, "Io prima di te" di JoJo Moyes, "Là dove fioriscono le magnolie" di Darcie Maranich e infine, ma non per ultimo, "Mi arrivi come da un sogno" di Diego Galdino. Sì, lo so che mi hai chiesto solo un libro preferito e ne ho citati mille.....ma davvero è difficile scegliere!
Film/Serie tv tratte dai libri: pro o contro?
Dipende. Alcuni film sono fatti bene e rispettano fedelmente la trama del libro ed è un piacere vederli, anzi, riescono ad emozionarmi ancora di più del libro qualche volta. Invece in altri casi ritengo che un libro resti sempre al primo posto e nessun attore sullo schermo riesca a rendere pienamente giustizia a quello che ho letto. Ma, ripeto, dipende sempre dal genere di libro e dalla trama. Comunque non sono contraria ai film tratti dai libri.




Scusa per le domande, magari poco originali o casinistiche (è la prima volta che mi improvviso intervistatrice) ma grazie per aver risposto Chiara! ^.^

Grazie a te Elisa per la tua disponibilità e la tua simpatia. Grazie per questa divertente e piacevole chiacchierata e grazie anche per avermi dato la possibilità di farmi conoscere meglio dai lettori.





BLOG TOUR


Vi ricordo di passare anche in questi blog per leggere il Blog Tour appena concluso su questo libro: 5 luglio "intervista all'autrice" http://parliamodilibriblogletterario.blogspot.it
7 luglio "i personaggi" http://libricheportoconme.blogspot.it/
8 luglio "le ambientazioni" https://onrainydaysblog.wordpress.com/
9 luglio "la copertina" http://questionedilibri.altervista.org/
10 luglio "estratti" http://viaggiatricepigra.blogspot.it/
11 luglio 1°capitolo http://laladradilibri.blogspot.it/



POTETE TROVARE IL ROMANZO SU AMAZON: Kindle: 1,99€
O ANCHE SU BOOKREPUBLIC: Epub: 1,99€

SE VOLETE CONTATTARE L'AUTRICE
Chiara Autrice

2 commenti:

  1. Mi piace l'idea di un'amicizia che diventa amore, è un tipo di storia che leggo sempre volentieri perchè a me è successo (anche se non c'è stato un lieto fine) e quindi questi libri "li sento miei".
    Mi hai incuriosita! <3

    RispondiElimina
  2. Ne sono felice! Grazie! Spero ti vada di leggerlo e spero possa emozionarti.
    Chiara

    RispondiElimina