martedì 26 aprile 2016

Opinione: Indomabile Desiderio, Anna Grieco e Irene Grazzini

 http://www.amazon.it/gp/product/B01DDXLGOO/ref=as_li_ss_tl?ie=UTF8&camp=3370&creative=24114&creativeASIN=B01DDXLGOO&linkCode=as2&tag=viaggiatricep-21
(cliccando sull'immagine si va su Amazon)


Scozia, 1748 - Venduta dal fratello per scampare alla bancarotta, Lady Julia Harmon giunge in Scozia, nel castello del marito sposato per procura, decisa a non lasciare il proprio destino in mani altrui: lei è una nobildonna inglese fiera e indomita e non permetterà a nessuno, tantomeno a un laird scozzese, di trattarla alla stregua di merce da scambio. L'impatto con la nuova vita non è però semplice: non solo Kieran sembra ignorarla di proposito e gli abitanti del luogo temerla, ma fatti misteriosi funestano le notti di luna piena. Nessuno, tranne lei, sembra preoccuparsene, perfino quando un lupo nero riesce a entrare nella sua stanza da letto e cerca di ucciderla. Julia non è donna da cedere facilmente alla paura e, con il passare dei mesi, riesce a far breccia nei cuori della gente e ad attirare l'attenzione del marito, che prova per lei un desiderio così indomabile che l'unica soluzione è tenerla a distanza.

Kieran, infatti, nasconde un segreto terribile che, se scoperto, potrebbe portare alla rovina tutta la sua stirpe...

° °   ° ° °   ° °   ° °   ° ° °   ° °
 
Anche questo libro l'ho iniziato senza leggere la trama prima, e mi son trovata piacevolmente colpita dalla trama che piano piano si disegnava davanti a me. 
Una storia che presenta molti dejavou, mentre la si legge; personalmente, spesso ho storto il naso perchè tante cose si sono già sentite, lette o viste. Ma sono unite in una trama originale, come un pachwork possiamo dire. 
 
La protagonista, Julia, è forte, molto testarda e che si trova costretta, per salvare la sorella da quel destino, a prendere il suo posto e diventare moglie di uno scozzese, e a trasferirsi nel suo castello per un patto fatto dal fratello. 
Kieran è il laird, burbero, scontroso e con un enorme segreto che lo maledice ad ogni luna piena; obbligato a sposarsi cercando di proteggere la sua gente e le sue terre dagli inglesi che, dopo la battaglia di Culloden, cercano ogni pretesto per infliggere altre sofferenze agli scozzesi, sopratutto il capitano Hawkins, estremamente crudele e che vuole conquistare sempre più potere, e che non vede l'ora di spodestare il laird e prendere tutte le terre.
Tra i due dal primo guardo scattano scintille, quando per lui è solo un'altra donna, mentre lei non vuole essere solo un pezzo di carne. Due caratteri forti fin da subito in collisione, ma oltre a questo fin da subito una forte attrazione li unisce...e per tutto il romanzo faranno tira e molla, non aiutati dalle circostanze. 
A complicare le cose Aidan, il miglior amico di Kieran, inizia a vedere sotto una luce particolare Julia, cosa che metterà in difficoltà lui e il rapporto di fiducia che si era creato nei due per molti anni. 
Ovviamente questi sono i personaggi principali della storia, ce ne saranno molti altri che compariranno e renderanno la storia più piccante, come l'ex amante Freya, che non si arrenderà all'arrivo dell'inglese, anzi ciò le farà affilare le unghie per riprendersi Kieran, o Brianna del Clan Douglas MacKenzie, una fantastica combattente e forte donna.

Una storia piacevole da leggere, nel complesso, con alcune aggiunte forse troppo veloci e frettolose di alcune scene...ma ci sono tantissime scene che riportano alla mente altre storie:
Culloden, il clan MacKenzie, il matrimonio forzato tra due caratteri non facili e tra un inglese e uno scozzese,... ricordano Outlander; 
Brianna, ricorda la guerriera de Il Trono Di Spade, più femminile in questa vicenda, ma guerriera come lei o come la principessa Disney Merida...;
....e tante altre piccole cose che, ora non vorrei dirvi, perchè non vorrei spoilerarvi la storia.
 
Insomma, un pachwork piacevole, ma in cui (se siete pignoli e rompi come me) noterete ogni quadratino che vi riporterà alla mente altre cose....
 
Un vero peccato!!!
Perchè la storia non è malaccio, anzi; sopratutto se si pensa che è stata scritta a due mani, cosa che dubito sia facile da fare. 
I personaggi sono piacevoli e non piatti, e il tutto regala qualche ora di piacevole lettura, se non fosse per quello che dicevo prima, che ti stacca dalla storia facendoti ripiombare nella realtà e perdendo la magia che si crea quando si entra nel racconto e ci si perde tra le sue righe.
 
Spero che a voi non capiti, perchè se vi piace il genere, vi piacerà molto questa storia. 
Fatemi sapere, se lo leggete, cosa ne pensate!

Nessun commento:

Posta un commento