venerdì 11 novembre 2016

Dieci Piccoli Indiani, Miniserie Televisiva (BBC)

Titolo originale: And Then There Were None
Anno: 2015
Genere: drammatico, thriller
Regia: Craig Viveiros
Soggetto: Agatha Christie (romanzo)
Interpreti e personaggi
Maeve Dermody: Vera Claythorne
Aidan Turner: Philip Lombard
Charles Dance: giudice Lawrence Wargrave
Burn Gorman: William Blore
Toby Stephens: dottor Edward Armstrong
Sam Neill: generale John MacArthur
Miranda Richardson: Emily Brent
Douglas Booth: Anthony Marston
Anna Maxwell Martin: Ethel Rogers
Noah Taylor: Thomas Rogers


Personaggi, in ordine da sinistra a destra:
Philip Lombard; Thomas Rogers; Vera Claythorne; Anthony Marston; Edward Armstrong; Lawrence Wargrave; William Blore; Emily Brent; John MacArthur; Ethel Rogers


Una serie davvero bella ed interessante, in Italia sono stati mandati in onda due episodi domenica 6 e lunedì 7 Novembre su Giallo. Riporta il romanzo (omonimo) di Agatha Christie quasi perfettamente, dandogli sullo schermo eleganza e mistero. Qualcosa di difficile da fare, che porterà di sicuro chi non conosce la storia a leggere il romanzo immediatamente (come ho fatto io, tra l'altro).


Nell'agosto del 1939 un gruppo di otto estranei si ritrovano su un'isola (Soldier Island) sulla quale si trovano i misteriosi coniugi U.N.Owen che li hanno invitati, ognuno con un motivo diverso. Una volta giunti sul posto troveranno ad attenderli i due domestici, anche loro appena assunti, mentre i padroni di casa sono ancora assenti, ma hanno lasciato disposizioni per accogliere gli ospiti e come occuparsi di loro al meglio.
Tutto cambia dopo la cena, quando una voce interrompe la conversazione incolpando ognuno di loro di omicidio. Questa voce arriva da un grammofono che i domestici avevano fatto partire come ordine dagli Owen.
Tutti i dieci personaggi sono stati accusati. Tutti sono colpevoli...oppure no?

Questo è solo l'inizio della storia, perchè da quel momento iniziano i problemi, qualcuno li ha voluti lì per una ragione precisa e capiranno presto che questa si nasconde in una giustizia privata verso i crimini verso i quali sono stati accusati.
A rendere il tutto ancora più strano sarà il modo in cui questa 'giustizia' verrà data: seguendo una poesia/filastrocca appesa ovunque per la casa e delle strane statuette legate ad essa, dieci posizionate al centro del tavolo, ma che inizieranno a scomparire mano a mano che i personaggi inizieranno a morire.
Un macabro gioco nel quale i protagonisti sono stati intrappolati su un isola, senza possibilità di lasciarla, e le cui morti sono già state decise, ma da chi, quando e come non è dato saperlo...fino all'ultimo. Dubbi e misteri si susseguono, rendendo questa visione interessante, tenendoti attaccato allo schermo cercando di scoprire cosa succederà da lì a poco (se non si conosce il romanzo, ovvio).
Una trasposizione fantastica, attori davvero bravi e...il tutto reso alla perfezione.
Da vedere insomma!

Personaggi
Thomas Rogers e Ethel Rogers, i nuovi domestici, accusati della morte della precedente padrona Jennifer Brady, una anziana donna malata e ricca.
Vera Claythorne, una maestra che è stata assunta dagli Owen per far da segretaria per l'estate, accusata dell'omicidio del piccolo Cyril Hamilton, al quale faceva da bambinaia.
Philip Lombard, dal passato poco chiaro e 'agitato', viene invitato per aiutare il signor Owen in faccende losche ma non definite; accusato di aver lasciato morire di fame ventun indigeni di una tribù africana.
Anthony Marston, un giovane che era stato invitato aspettandosi una festa, accusato di aver investito ed ucciso John e Lucy Combes.
Edward Armstrong, un medico che è stato invitato sull'isola dal signor Owen per curare la moglie, in maniera discreta; accusato di aver ucciso durante un'operazione Louisa Mary Clees.
Lawrence Wargrave, un giudice che deve riabilitarsi dopo un'operazione, invitato da una vecchia amica (che però non c'è sull'isola); accusato di aver ingiustamente mandato a morte Edward Seton.
William Blore, un investigatore, invitato per indagare in segreto su qualcosa di strano, accusato di aver provocato la morte di James Stephen Landor dopo l'arresto.
Emily Brent, una donna devota, severa e molto religiosa, invitata per queste sue rigide regole morali per educare giovani donne; accusata di aver causato il suicidio di Beatrice Taylor, una ragazza di cui si occupava, buttata in strada solo perchè rimasta incinta
John MacArthur, un ex colonnello dell'esercito, accusato di omicidio per vendetta verso un suo giovane ufficiale Arthur Richmond



La Filastrocca
(Presa da Wikipedia e fedele a quella del romanzo)

Dieci poveri negretti
se ne andarono a mangiar:
uno fece indigestione,
solo nove ne restar.
Nove poveri negretti
fino a notte alta vegliar:
uno cadde addormentato,
otto soli ne restar.
Otto poveri negretti
se ne vanno a passeggiar:
uno, ahimè, è rimasto indietro,
solo sette ne restar.
Sette poveri negretti
legna andarono a spaccar:
un di lor s'infranse a mezzo,
e sei soli ne restar.
I sei poveri negretti
giocan con un alvear:
da una vespa uno fu punto,
solo cinque ne restar.
Cinque poveri negretti
un giudizio han da sbrigar:
un lo ferma il tribunale,
quattro soli ne restar.
Quattro poveri negretti
salpan verso l'alto mar:
uno un granchio se lo prende,
e tre soli ne restar.
I tre poveri negretti
allo zoo vollero andar:
uno l'orso ne abbrancò,
e due soli ne restar.
I due poveri negretti
stanno al sole per un po':
un si fuse come cera
e uno solo ne restò.
Solo, il povero negretto
in un bosco se ne andò:
ad un pino si impiccò,
e nessuno ne restò.

Le Differenze tra Film e Libro
(ATTENZIONE SPOLIER)
(Informazioni prese da Wikipedia e alcune aggiunte da me)
  • Nel libro si chiama Nigger Island, nel film Soldier Island (come la poesia, modificata da negretti a indiani)
  • Nel libro, gli invitati arrivano a Nigger Island tutti insieme a eccezione del dottor Armstrong, che arriva dopo, mentre nella serie tv Emily Brent e Anthony Marston prendono la barca prima degli altri.
  • Anthony Marston nel film è un tossicodipendente, ma questo non viene mai menzionato nel libro.
  • La conversazione della signorina Brent con la cameriera è presente solo nel film, e non nel libro.
  • Nel libro il dottor Armstrong scopre immediatamente la causa della morte di Marston, mentre nel film sono Lombard e Blore a scoprirlo un po' di tempo dopo.
  • Nel libro, il dottor Armstrong non si infuria con la signorina Claythorne dopo avergli fatto perquisire la valigetta. Nel film Vera Claythorne tenta di fuggire dall'isola a nuoto e viene fermata dal giudice Wargrave, tutto questo nel libro non avviene.
  • Nel film, dopo che viene scoperto il cadavere di Rogers, il dottor Armstrong ha una crisi di nervi e viene schiaffeggiato da Vera per farlo calmare; nel libro è il contrario.
  • Nel libro Emily viene uccisa da una puntura di siringa, imitando la puntura d'ape, mentre nel film viene infilzata da uno dei ferri con cui lavorava a maglia.
  • Nel libro, Vera sente la mano di Cyril che la tocca, che si rivela poi essere un'alga che pendeva dal soffitto messa appositamente per spaventarla. Nell'adattamento invece, i fatti sono diversi
  • Nel romanzo, dopo l'omicidio di Wargrave non accade alcun baccanale fra i superstiti.
  • In nessuna parte del libro Vera Claythorne e Philip Lombard dimostrano affetto reciproco, la sottotrama amorosa è stata aggiunta solo nel film.
  • Nel libro, Blore muore schiacciato da un orologio a forma di orso, nel film invece viene ucciso con un coltello che si trovava dentro a un tappeto di pelliccia di orso.
  • La fine nel libro è diversa. Vera si impicca senza conoscere il colpevole, mentre nel film il giudice Wargrave compare e le spiega tutto prima di spingere la sedia. Quindi, sempre nel film, non viene ritrovato nessun manoscritto di Wargrave, e i due poliziotti nel film non compaiono.

1 commento:

  1. Ciao carissima! Un tag per te! <3

    https://raccontidalpassato.wordpress.com/2016/11/11/rapid-fire-book-tag/

    RispondiElimina