lunedì 21 novembre 2016

Opinione: Dreamology, di Lucy Keating

http://amzn.to/2eUvuIa
(cliccando sull'immagine si va su Amazon)

Per quanto Alice può riuscire a ricordare, Max è sempre stato parte integrante dei suoi sogni. Insieme hanno girato il mondo, vissuto esperienze straordinarie e si sono innamorati alla follia. Max è il ragazzo perfetto… Peccato che non sia reale. Perché Max non esiste. O almeno, così ha sempre pensato Alice. Fin quando entra nella sua nuova classe, il primo giorno di scuola, e… non riesce a credere ai suoi occhi: il suo Max è lì, davanti a lei, in carne e ossa. Ben presto però dovrà fare i conti col fatto che il Max reale è molto diverso dal Max dei sogni. Il Max reale è testardo e problematico, ha una vita complicata e intensa, di cui Alice non fa parte, nonché una ragazza, Celeste. Anche il loro incontro e il loro rapporto non sono così perfetti come lei aveva sperato. Quando si è vissuto un amore da sogno, ci si potrà mai accontentare della realtà?

° °   ° ° °   ° °   ° °   ° ° °   ° °

Un libro davvero veloce da leggere, che permette di staccare da storie più 'serie' per immergersi in questa più rilassante e che si legge senza troppo impegno.
L'ho divorata in una serata ed è stata una lettura, appunto, molto piacevole, seppur alcuni dettagli potevano esser messi in modo diverso per regalare al lettore qualcosa in più.

La storia parte come tante altre: Alice con il padre si trasferiscono da New York a Boston...il perchè? La nonna è morta e dato che la madre di Alice non aveva altri fratelli o sorelle, spetta a loro.
Stop.
Sul subito non ci avevo fatto molto caso, volevo leggere e basta....ma mettendomi a scrivere e dovendovene parlare mi accorgo che già nelle prime pagine ci sono....lacune, diciamo. 
Sono solo in due perchè, come spiegherà la protagonista, la madre è sempre stata attratta dall'avventura e se n'è andata quando lei era piccola per l'Africa, per non tornare più...
Lo presenta come qualcosa di 'normale' che ha sconvolto la vita del padre (cosa che lui non ammette ma lei 'sa'), ma ci renderemo conto ben presto che ha cambiato anche la sua, nel profonto. Resta una figura marginale comunque, anche il padre direi, anche se più presente nella sua vita, non incide molto nella storia, è qualcosa che esiste perchè deve esserci senza aggiungere nulla di solido al racconto....mentre ad esserci davvero è Max, ovvero il 'fidanzato dei sogni'. Una figura che ogni notte, o quasi, incontra mentre dorme e che, con gli anni, da amico è diventato qualcosa di più, tanto da non farle desiderare altro.
La sua migliore amica Sophie sa tutto di Max e prova a dirle, visto il cambiamento, di guardare altrove e smetterla di sognare, ma Alice non vuole lasciare andare le sue fantasie, anche se ammette essere strane e sciocche.
Tutto cambia il primo giorno di scuola quando, dopo aver fatto amicizia con Oliver, uno strano ragazzo che forza le regole in tutti i modi, si ritrova faccia a faccia con...Max!
Si, il suo Max, che però sembra non conoscerla e che è fidanzato con Celeste, una bella e simpatica ragazza.
Da lì inizieranno i problemi di Alice perchè cercherà di capire se quello è proprio il Max che conosce, quello dei sogni,...e perchè lo sogna, anche se non lo ha mai incontrato prima?
Solo alcune delle domande che la protagonista si farà, mentre le sue 'indagini' andranno avanti e la porteranno a fare scoperte davvero scioccanti.

Come dicevo, un libro carino e simpatico per passare qualche ora senza troppo impegno. La storia è ben scritta e si sviuppa piuttosto bene, ma resta molto superficiale, soprattutto nel finale in cui tutto accellera e le cose capitano senza reali motivi. Ci troviamo davanti ad un romanzo che, nonostante l'idea originale di base, cade nelle solite banalità già lette e rilette in tanti altri libri (purtroppo).
Un vero peccato!

Nessun commento:

Posta un commento