venerdì 3 agosto 2018

Review Party: Oppression (I Figli Degli Dei 1), di Jessica Therrien




Ce ne sono altri come lei. Tanti.
E la aspettano da moltissimo tempo…
Elyse sa cosa significa mantenere un segreto. Lo ha fatto per tutta la vita. Due, a dire il vero. Per prima cosa, invecchia cinque volte più lentamente delle persone normali e, pur dimostrando diciotto anni, in realtà ne ha ottanta.
Secondo, il suo sangue ha il misterioso potere di guarire. Per Elyse questi elementi non la rendono speciale. Rendono la sua vita pericolosa. Dopo la morte dei genitori, è stata attenta a custodire il segreto il più possibile e solo un’altra persona al mondo conosce la sua età e la sua abilità.
O, almeno, così crede.
Elyse non è l'unica a saper mantenere i segreti. Ce ne sono altri come lei, sparsi per il globo, Discendenti delle stesse persone straordinarie che i Greci consideravano dei. Lei è una di loro e la aspettano da molto tempo. Alcuni per mettere fine a secoli di tradizioni che hanno oppresso il loro popolo con il pretesto di salvaguardarlo. Altri sono determinati a impedirle di realizzare il suo destino. Ma per Elyse il gioco è appena iniziato e non è disposta a stare alle loro regole.

La serie I Figli degli Dei è basata sull’idea che gli dei greci non siano mai stati veramente dei, ma una razza segreta che da secoli vive tra noi. I fan di Shatter Me, Percy Jackson, Divergent e Harry Potter adoreranno questa trilogia.

° °   ° ° °   ° °   ° °   ° ° °   ° °

La Dunwich porta in Italia un'altra trilogia che si prospetta intrigante. Già dalla trama si intuisce l'originalità dei personaggi, anche se durante la lettura possiamo immaginare alcuni schemi (ahimè classici, di questo genere).
La protagonista è Elyse, una donna giovane nell'apparenza e nell'animo, ma in realtà con un enorme segreto che deve proteggere per il suo bene: infatti ha un dono, ereditato dalla sua famiglia, ovvero invecchia cinque volte più lentamente di chiunque altro.
Una profonda debolezza, perché non può permettersi legami e deve continuamente spostarsi per non attirare attenzioni. Una vita che, dopo la morte dei genitori, l'ha portata a chiudersi molto col mondo.
Tutto però cambia improvvisamente una giornata qualunque quando William, che lavora nel bar sotto casa sua, cerca di convincerla a scappare con lui perché seguita da qualcuno ed è in pericolo.
Un ragazzo magnetico, bello ed affascinante, però il suo istinto le dice altro, visto che non lo conosce. Sentendosi in trappola, fugge e si trova faccia a faccia con Kara, la persona da cui William la stava mettendo in guardia.
Eppure entrambi le confermano la stessa versione: è controllata, spiata e rischia la vita.
A chi credere però?

Da quel momento la sua vita cambierà per sempre, scoprendo la verità sulle sue origini e molto di più. E' una Discendente, ovvero una razza diversa da quella umana nonostante le apparenze, ed i suoi antenati si erano spacciati per Dei nella Grecia antica. Oltre a questo, lei era attesa da molto tempo per una profezia che la rende un bersaglio per chi sta comandando quella popolazione.
Scopriremo insieme a lei cosa comportano tutte queste rivelazioni e gli obblighi che la loro legge impone di rispettare, le cui pene sono molto pesanti.
Elyse si renderà conto in fretta che la sua vita non è migliorata poi molto, visto che dovrà continuare a mentire per non finire nei guai, per alcune scelte fatte durante il suo passato.

Un romanzo che scorre davvero veloce. In poche ore si conclude piacevolmente. Una piccola pecca a mio parere è il ritmo narrativo che in alcuni punti è troppo rapido, mettendo troppe informazioni tutte insieme in poche righe, misto ad altri momenti descritti con troppa calma e più "superflui" rispetto a certi momenti più cruciali.
C'è azione, ma tanta riflessione, poiché la protagonista ci porterà attraverso i suoi pensieri a scoprire i dilemmi che si troverà ad affrontare. Le soluzioni sono abbastanza prevedibili, infatti nonostante i personaggi dimostrino 18 anni ma siano 5 volte più vecchi, si comportano come adolescenti.
Hanno vissuto a lungo, ma sono ancora ragazzini. Questo punto non mi è molto chiaro, ma pazienza, è stato scelto così dall'autrice e, se non si vuole proprio essere pignoli, ci può stare.
Una nota positiva è che può portare a riflettere su alcuni personaggi, che "all'apparenza" possono dare un'impressione, ma che in realtà nascondono altro sotto la superficie; l'ho messo tra le virgolette perché si intuisce come andrà a finire e come sono realmente, però resta un aggiunta interessante, che spero si evolva ancora di più andando avanti.

Tutto sommato una lettura bella e scorrevole, dalla trama originale (nonostante i personaggi abbastanza prevedibili nelle azioni). Sono curiosa di scoprire come andrà avanti questa trilogia e, se vi piace il genere, consiglio anche a voi di non fatevelo scappare!

2 commenti:

  1. Vedo che la pensiamo quasi allo stesso modo :)

    RispondiElimina
  2. Lo leggerò a breve, sono contenta che a te sia piaciuto

    RispondiElimina