mercoledì 17 maggio 2017

Opinione: Dark Man, di Anisa Gjikdhima

http://amzn.to/2qnVQX8
Cliccando sulla Cover si va su Amazon
Si dice che anche il diavolo tema l’ira di una donna, ma non Carlos. Valentine Harper, scenderà a patti con il Diablo pur di raggiungere il suo scopo. Dovrà fare i conti con la personalità contorta dell’uomo e accontentarlo finché lui ne avrà voglia.
Inizia così un gioco pericoloso, dove non ci sono vincitori e vinti.
Due mondi malati che si annientano lentamente fino all’ultimo respiro. Solo un folle può rimanere sapendo che sarà la sua fine e loro sono entrambi folli.
«Una volta entrati nella mia vita, esiste solo un modo per uscirne…la morte.»


Un dark romance che vi spalancherà le porte di una Cuba sommersa, dove l’illegalità e brutalità vincono…quasi sempre.
La Serie Falco è composta da volumi AUTOCONCLUSIVI.

***Attenzione***
Il romanzo contiene scene di sesso e tratta contenuti delicati.
Se ne consiglia la lettura a un pubblico adulto.

° °   ° ° °   ° °   ° °   ° ° °   ° °

Premessa.
Questo libro mi incuriosiva, anche se non ho approfondito per bene la trama, i personaggi, (soprattutto per non correre in Spoiler involontari, perché si sa chi lo legge e gli piace, poi ne parla)...prima di tuffarmi in una intervista all'autrice in un gruppo e....vincerlo!
Con mio stupore.

Curiosa, non appena ricevuto (ed avuto un attimo di tempo) l'ho letto.
E trovo decisamente esagerati i commenti che ne stanno facendo.
Ora, se non mi seguite, i Romance e/o i Rosa non sono proprio il mio genere; faccio molta fatica a finirli, ma c'è qualche piccola eccezione (alcune scrittrici sono eccezionali ed è impossibile non amarle).
Sul Dark Romance invece sono curiosa. Mi affascinano le storie violente e particolari.
Qui (infatti) mi aspettavo un Dark Romance, ma mi sono imbattuta in qualcosa di...non saprei bene neanche io come definirlo.

Prima di alzare un polverone, inutile, ribadisco un concetto che per me è scontato, ma per troppi no:
Questa è la MIA opinione sincera e personale riguardante il romanzo, nulla di più.
Se non vi stanno bene pareri discordanti dal vostro, non leggete oltre.

La storia ha due punti di vista, quello di Valentine Harper e di Carlos Gardosa, ovvero il Diablo.
E qui mi fermo già per fare un appunto.
"Il Diablo" non si può sentire!
Piuttosto un "El Diablo" se si vuole usare la cadenza spagnola, oppure "Il Diavolo"....ma mescolare italiano e spagnolo rende davvero male.

Comunque, continuiamo...
Lei è una giovane donna sotto i trent'anni, alta, bionda, bellissima, che vuole entrare nel suo mondo come corridore, perché lui ha dei traffici molto loschi e si affida a dei motociclisti per le consegne.
Anche qui una piccola pausa.
La storia della motocicletta è interessante, ma è solo un frammento narrativo mai approfondito. In realtà non servono, è "superficiale" come stratagemma (come descritto nel romanzo), è uno di quei dettagli che penalizza la storia perché non ha un vero significato solido nella trama.
Ok, lei sa andare in moto molto bene e le capiterà alcune volte anche contro il protagonista maschile, ma nulla di più.

Dicevo... Valentine quindi entra nel mondo di Carlos ma per qualcosa di più, per cercare vendetta verso di lui. Per anni ha annullato se stessa per entrare in quel mondo e potersi avvicinare a lui e portare a termine la sua missione personale....
(E mi fermo per non fare Spoiler)

A questa voce si aggiunge Carlos che, in sostanza, non arricchirà mai la storia.
Non ci darà mai un punto di vista alternativo e diverso da quello di lei, perché saranno praticamente sempre insieme.
L'unica motivazione che ho trovato "valida" è che mostra alcuni Flashback durante le sue parentesi. Ma potevamo farne a meno e scoprirlo durante una conversazione più intima e personale con Valentine.

In sostanza, dopo il primo incontro tra i due, lui (trovandola sexy) la vuole nel suo letto, mettendo questa come clausola per prenderla come corridore. Lei accetta, immaginando che le sarebbe toccata una cosa del genere, e la situazione tra i due diventa sempre più piccante....(in teoria!)

Mi spiace, ma non mi ha convinto molto.
Ci sono tantissime ripetizioni (in particolare nei capitoli iniziali) e tantissime frasi banali, che fanno solamente alzare gli occhi al cielo. Ho trovato faticoso arrivare alla fine.
Un personaggio davvero cattivo non ha bisogno di ripetere più volte (nella stessa pagina) quanto lo sia e (allo stesso tempo) è irritante avere anche l'altra voce narrante a rincarare la dose.
Va dimostrato e non detto, e Carlos non è cattivo.
E' solo un uomo con tanti agganci.

Il passato quando viene rivelato sembra giustificare qualunque cosa, anche se viene solo accennato in un paio di discussioni. Lei non ha pensieri suoi solidi, viene completamente manipolata come una bambina dai capricci di lui. Costanti e fastidiosi. Avranno qualche scaramuccia, ma la cosa finisce sempre presto e lei si arrende sempre a lui, nonostante inizialmente si presentasse come una Donna forte e con un obiettivo da portare a termine.

Un Romance che in alcuni punti ricordava "50Sfumature": tanto sesso, lui che ordina e lei ubbidisce (niente bdsm), ma come base solida....manca qualcosa.
L'autrice ha inserito degli spunti interessanti ma, a parte qualche comparsa, restano marginali alla Love Story tra il "cattivissimo" Diablo e lei.

Un ennesima storia di violenza psicologica che viene fatta passare per amore.
Ok, ok, è inventato e non credo che la scrittrice pensasse che una cosa del genere, nel mondo reale, fosse accettabile quando lo ha creato...ma mi preoccupa chi ci vede del romanticismo tra queste pagine.

Passabile come storia, abbastanza fluido, ma non merita le 5 stelle che gli piovono addosso.
Questa è la mia opinione sincera dopo averlo chiuso, a voi se leggerlo oppure no.

Nessun commento:

Posta un commento