giovedì 3 gennaio 2019

Tirando le somme per il 2018, sono un po' delusa. Ogni anno leggo meno. Ma sono anche felice, perché sono riuscita a scoprire nuovi autori davvero interessanti e delle opere molto belle, alcune che dovevo recuperare da troppo tempo. Un NI che si sposta in positivo, per le scoperte fatte. Spero di fare meglio, sia in termini di quantità (ne ammucchio sempre troppi e devo smaltire😅), sia in qualità! Perché leggere è un piacere, ma se la storia poi ti regala qualcosa che resta, è ancora meglio. . Spero di trovare altre storie forti, che provochino ribrezzo ed orrore, che mi portino a riflettere anche guardando dove non si vorrebbe. Questi sono i libri che cerco e che vorrei leggere. Cosa che mi rattrista, vedendo quanto "superfluo" viene stampato* . . *specifico prima di arrabbiature varie: potete leggere ciò che volete, ognuno ha i suoi gusti; ma farei decisamente a meno dei "libri" di gente "famosa" che (a mio parere) sono uno spreco ed insulto ai veri scrittori; come di troppi libri copia-incolla che affollano a seconda del tema che tira di più in quel periodo. Grazie, ma basta! Preferirei un editoria che rischi di più e (davvero) devo trovare il tempo per imparare a leggere in lingua inglese perché mi sembra che il panorama sia decisamente più ampio. . . #Goodreads #MyYearInBooks #booksofinstagram #bookblogger #booknerd #bookstagrammer #booklovers #book #bookish #leggere #leggerechepassione #reading #leggeresempre #booknow #leggerefabene #bookblog #booklover #read #booklove #bookshelf #amoleggere #bookaholic #libridaleggere #viaggiatricepigra


via IFTTT

Nessun commento:

Posta un commento