giovedì 16 febbraio 2017

Opinione: Dov'è Alice?, di Stefania Siano

http://amzn.to/2lM5gL3
 (cliccando sull'immagine si va su Amazon)

Arianna vive a Città dei Sogni e adora sua sorella Alice, una bambola di porcellana capace di parlare e pensare come un essere umano che suo padre ha costruito per lei quando era ancora una bambina. Un giorno Alice scompare misteriosamente, suo padre non le dà alcuna spiegazione e non sembra interessato a cercare la sua sorellina, ma Arianna non si dà per vinta: assieme ai suoi amici Lea e Leo e al suo pupazzo di infanzia il Signor Bianconiglio, decide di partire alla ricerca di Alice; per farlo dovrà attraversare il caos di Paese Sogni d’Oro, il grigiore di Periferia Dormiveglia, la Discarica dei Ricordi e il Distretto Risveglio. Arianna dovrà capire da sola qual è la strada giusta da seguire: dare retta al Dottor Z, un individuo mascherato, vestito da prestigiatore che cammina sui trampoli e che sembra sapere tutto di lei o fidarsi dei consigli del Signor Bianconiglio? Arianna non lo sa, ma l’unica cosa che può salvarla è trovare una risposta alla domanda: “dov’è Alice?”.

° °   ° ° °   ° °   ° °   ° ° °   ° °

Una storia di cui avrei dovuto parlarvi già più di un anno fa, ma che (rimanda-rimanda) non sono mai riuscita a farlo. Ora l'ho riletta e (finalmente!) ve ne parlo.
Di rivisitazioni su Alice ce ne sono tante, e questa in particolare per ora è tra le mie preferite per l'originalità della trama.

Infatti la protagonista è Arianna, una ragazza di tredici anni, che vive in una città strana, dove si è trasferita con il padre da sola. Alice è sua sorella, anche se è una bambola in realtà. Costruita dal genitore per lei, prima di diventare famoso e aver messo su una fabbrica per costruire queste sorelline per chiunque ne voglia una, motivo del trasferimento. Ma Alice è scomparsa da anni e Arianna è triste per questo, non si da pace anche se per il padre sembra non esistere più. Sola, tranne per due gemelli particolari e simpatici, Lea e Leo, che le fanno compagnia nella strana scuola che frequentano.
Sarà dopo il ritrovamento del suo Signor Bianconiglio che inizierà la ricerca per ritrovare i ricordi perduti e capire cosa sia successo ad Alice...e perchè non ricordi tante cose.

Un racconto davvero bello e piacevole, che ti porta in un mondo da favola, pieno di avventure e la ricerca (tra fantasia e realtà) di ricordi e della sorellina Alice.
La narrazione avviene tra presente e passato, quando Arianna ci farà vedere i suoi ricordi e capire molti tasselli, mentre lei stessa li sta mettendo insieme.
Ci sono molti riferimenti alla storia originale, ma alcuni velati e difficili da riconoscere ad una prima occhiata, mentre altri saltano all'occhio subito. Non fatevi ingannare però, sono solo piccole parti di qualcosa di nuovo.
Adatto a tutti per essere letto, davvero originale e piacevole. Scorre in fretta, ma non troppo.
Riesci a goderti la storia senza sentirla sfuggire tra le dita.
Molto bello: Consigliatissimo!!

1 commento: