martedì 7 febbraio 2017

Opinione: L'uomo giusto al numero sbagliato, di Elle Casey

http://amzn.to/2lcLq88
(cliccando sull'immagine si va su Amazon) 

Quando riceve un SMS anonimo che le chiede di raggiungerla in un bar malfamato nel centro di New Orleans, convinta che il mittente sia sua sorella e pensando che abbia perso la ragione, May Wexler decide di andare in suo soccorso. Perché Jenny dovrebbe trovarsi in un locale per motociclisti? E infatti Jenny non è in quel bar con i suoi bambini, e l’unica a finire nei guai è proprio May. Con le sue espadrillas rosa e l’amato Chihuahua nella borsetta, in quel postaccio salta all’occhio come un’insegna al neon. E quando qualcuno inizia a sparare, non ha altra scelta che seguire il massiccio uomo barbuto che sembra l’unico disposto ad aiutarla. May si ritrova così alla Bourbon Street Boys, l’agenzia di sicurezza privata gestita dal muscoloso Ozzie, che non solo le offre protezione (e anche un lavoro), ma senza barba si rivela un’eccitante distrazione. Presto May si renderà conto che il malvivente armato che la sta cercando non è il suo unico problema.
Un numero di telefono sbagliato l’ha messa in questo pasticcio… potrebbe averla condotta anche dall’uomo giusto?

° °   ° ° °   ° °   ° °   ° ° °   ° °

Il libro esce oggi e lo trovate su Amazon. E' il primo di una serie che promette bene e che sarei curiosa di continuare a leggere.
Una storia frizzante, leggera e divertente, che scorre veloce e ti lascia il sorriso.

E' un pomeriggio qualunque per May, mentre messaggia con la sorella che (stressata dai figli) le racconta di essere in giro e di cercare un nuovo cellulare, così da ricontattarla e mettersi d'accordo per incontrarsi. Infatti poco dopo non la sorprenderà troppo l'arrivo di un messaggio da un numero sconosciuto che le chiede di andare in un bar. Peccato che sia un locale malfamato.
Preoccupata per la sorella ed i nipoti, May prende il suo Chihuahua e va subito in quel posto, ma non trova Jenny ma si imbatte in un enorme motociclista barbuto, che la salva quando inizia una sparatoria. Ben presto si ritrova ad essere seguita e, non sapendo a chi rivolgersi, richiama il suo salvarore, che la conduce al suo luogo di lavoro, la Bourbon Street Boys. Lì incontra vari giovani uomini e una donna, che lavorano in quel posto. E uno attira subito la sua attenzione, Ozzy.
Bello, alto, statuario,....ed è il motociclista che l'ha salvata!
Da quel momento le propongono di unirsi al gruppo, ma inizia una strana "danza" perchè i due sono attratti eppure non sanno come gestire amore e lavoro. Sopratutto lei.

La storia è raccontata dal punto di vista di May, giovane, energica e molto schiettta.
Un personaggio vivace e interessante, che finisce sempre a mettersi nei guai per la sua boccaccia, ma ci farà ridere molto di cuore per queste sue doti. Quasi ingenua e molto dolce, all'apparenza fragile ma dalla corazza più dura del previsto. A farci ridere saranno sopratutto i momenti in cui pensa a Ozzy, perchè....ammettiamolo! Chiunque attratta da un bel uomo, fa pensieri un po'....osè, diciamo.
E lei tenta di frenare queste fantasie, ma lui non cerca di mettere mura tra di loro, la stuzzica e provoca, così da farla stare sulla corda.
Eppure anche lui non è uno stereotipo del "bad boy" che ormai riempie le storie rosa (duro con le paturnie, che vuole sesso e poi la manda via) è un uomo forte, indipendente, ma dal cuore d'oro e non farà mai giochetti con lei. Sarà sincero, e credo che possa venir apprezzato molto per questo suo stile.

Un peccato solo per la fine davvero troppo abbreviata: in pochissime pagine si chiude tutto.
Troppo veloce. Troppo rapido.

Scritto molto bene, si legge in pochissimo tempo e ti lascia allegria dentro.
Scommetto che chi ama i romanzi romantici lo amerà ancora più di me!

1 commento:

  1. Ciao sono nuova del tuo blog, e ho iniziato a seguirlo!
    Ho sentito solo commenti positivi su questo romanzo :)
    Se ti fa piacere passare per un saluto mi trovi qui: Lettrice di Libri

    A presto,
    Annalisa

    RispondiElimina